WhatsUP: nuovo sistema per il dialogo tra cittadino e Comune di Vigevano

Nel proposito di mantenersi al passo con l’innovazione tecnologica, la Pubblica Amministrazione mette in opera progetti all’avanguardia per facilitare e modernizzare il proprio rapporto col cittadino.
A tale fine, il Comune di Vigevano ha richiesto il supporto di BLS per lo sviluppo del progetto “WhatsUp”.

Basato su “WhatsApp®”, la più diffusa App per Chat, e “Yowsup”, software Opensource, il servizio consentirà alla cittadinanza di interagire con diversi servizi pubblici non presidiati del Comune e delle Aziende controllate dal comune, utilizzando uno strumento che già conoscono e impiegano nel quotidiano senza necessità di scaricare App diverse.

Il sistema richiederà un sistema forte di identificazione la prima volta, poi l’accesso sarà automatico.
L’identificazione si baserà inizialmente sull’IdPC (Identity Provider del Cittadino), dunque adoperando la Carta Regionale dei Servizi.
In seguito si utilizzerà il Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità digitale (SPID), la cui piena operatività è prevista entro la fine del 2015.

Il dialogo con la Pubblica Amministrazione potrà avvenire in mobilità e a prescindere dallo strumento utilizzato (tablet, smartphone) e dal sistema operativo (iOs, Android, Winphone) di cui è dotato.
Inoltre, l’evoluzione del progetto renderà il servizio attivabile anche attraverso altri canali chat (Telegram®, Hangouts®).

Al momento la versione sperimentale permette, tramite questo sistema, di effettuare segnalazioni:

-          Generali al comune (numero verde)

-          Ad Asm per acqua e fognature

-          Ad Asm-Isa per Gas

Sono al momento in fase di sviluppo la possibilità di prenotare il rilascio Carta d’Identità Elettronica e di avviare le procedure di separazione consensuale e divorzio breve.

BLS ha avuto un ruolo centrale nello sviluppo del sistema, in particolare si è occupata:

-          Della realizzazione del sistema Logico che gestisce l’interazione via chat con il canale prescelto che si compone dei moduli:

  • Listener: salva i messaggi ricevuti via chat su database
  • Interpreter: Accoglie le richieste dal Listener, li interpreta tramite Database e invia il resoconto della richiesta al Servizio Responsabile, ad esempio il resoconto di una segnalazione per una fognatura rotta.
    Infine, invia al Sender la conferma di avvenuta comunicazione
  • Sender: Invia all’utente tramite chat la conferma dell’avvenuta registrazione della richiesta  

-          Del coordinamento dello sviluppo del sistema di dialogo con l’Identity Provider, ovvero IdPC al momento e SPID appena sarà operativo

-          Dello sviluppo (nella versione futura) di ulteriori servizi effettuabili via Chat, ad esempio l’invio di Files (dunque la richiesta di documentazione), la creazione di database, l’apertura di un Web Service.

Il Progetto è stato candidato a ForumPA Challenge (http://www.forumpachallenge.it/soluzioni/whatsup), Forum che raccoglie le migliori idee per la tecnologia al servizio della comunità.

BLS diventa fornitrice di servizi di backup basati...
Rilasciata Patch 4 per Zimbra Collaboration 8.6

Accettando accederai a un servizio fornito da una terza parte esterna a https://www.bls.it/

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Chiudi